Build a school in the cloud

domenica 30 aprile 2017

Marketing

Venerdì 29/04/17

si è collegato con noi Roberto Chieppa il marketing manager di Fastweb il quale, dopo essersi presentato ed aver parlato ai bambini del lavoro che fa, ha voluto porre la seguente domanda:
"Riesce la pubblicità a convincerci ad acquistare?"
Una volta chiuso il collegamento, i ragazzi hanno cominciato a lavorare in gruppo cercando informazioni che potessero o meno avvalorare il loro pensiero.
In alcuni gruppi c'è stata forte discussione perché qualcuno era convinto che niente potesse convincerlo mentre altri pensavano l'opposto.
Due gruppi hanno concluso che, i moderni sistemi di visione del cervello al lavoro, neuroimaging, permettono ai pubblicitari di trovare il miglior modo per convincerci.
Alla fine sono usciti ottimi spunti di riflessione che, sempre grazie alla disponibilità di Roberto Chieppa, approfondiremo venerdì prossimo quando resteremo collegati con lui tutta l'ora.

Riccardo Lodi

sabato 22 aprile 2017

Scuola del futuro

Ieri alla sessione abbiamo avuto l'onore di avere ospite la maestra Barbara, insegnante di matematica e scienze di un certo numero di bambini partecipanti ai nostri pomeriggi di ricerca e scoperta.
La domanda posta, in onore dell'ospite è stata: "Come immagini sarà la scuola fra 20 anni?

In un caso come questo la cosa più importante non era tanto la ricerca on line (che poteva dare qualche suggerimento), ma il confronto di idee intra gruppo.
Le soluzioni che hanno riscosso maggio successo sono state: la lavagna a ologrammi, le insegnanti supportate da intelligenze artificiali che rispondevano a richieste vocali, maggior spazio dato alla musica e ad attività all'aperto (sottolineo che in paesi quali Singapore e la Finlandia, casualmente ai primi posti nelle graduatorie internazionali, le attività all'aperto sono oggetto di studi e di sempre maggiore spazio dedicato a scuola).
Gli ultimi 20 minuti sono stati dedicati a spiegare a Kitty cosa abbiamo fatto
Riccardo Lodi

lunedì 17 aprile 2017

V elementare Noceto (PR)

Questa settimana, sospeso il doposcuola parrocchiale a causa della Pasqua, abbiamo fatto una sessione presso la V elementare della scuola di Noceto (PR).

La domanda è stata: "Chi era Fibonacci e perché si è occupato di conigli?"

Essendo la seconda volta che questa classe portava avanti una sessione, parte del tempo è stato speso spiegando l'importanza delle parole chiave e cercando di portarli a non fermarsi al primo link disponibile.
Al netto di tutto questo, il risultato è stato ancora una volta sorprendente: se alcuni gruppi di lavoro non hanno capito la successione di Fibonacci, pur essendo arrivati a scriverne, i gruppi che hanno compreso la logica alla base della successione hanno spiegato agli altri come funziona facendo comprendere l'argomento a chi in precedenza non c'era arrivato
Riccardo Lodi

domenica 9 aprile 2017

Perchè una palla rimbalza e poi si ferma?

Venerdì 07/04 la sessione è stata dedicata alla domanda posta da uno dei partecipanti, (uno dei risultati che si volevano raggiungere in questo primo anno era proprio far si che i protagonisti delle ricerche ponessero essi stesse grandi domande).
La domande era: perché una palla rimbalza e dopo un po si ferma?

La ricerca, per niente facile ha portato i gruppi a confrontarsi con l'energia cinetica, con l'attrito e con la dispersione energetica.
Le risposte sono state tutte interessanti e, cosa molto positiva, sono giunte da ricerche svolte in siti differenti a seconda del gruppo (altro punto importante: l'imparare a non fermarsi al primo link disponibile ma scegliere quello che consideriamo più confacente la nostra ricerca).








Naturalmente dopo i 40 minuti dedicati alla ricerca, ci siamo collegati con la nostra granny cloud Kitty per raccontarle a quali domande abbiamo risposto ed in che modo.

Riccardo Lodi