Build a school in the cloud

giovedì 5 novembre 2020

S.O.L.E. Italia è lieta di presentare i webinar introduttivi del progetto di prevenzione contro le dipendenze che vedrà protagoniste le scuole di ogni ordine e grado


 “CONNESSIONI NELLA COMUNITA’ EDUCANTE”

WEBINAR INTRODUTTIVI

Giovedì 19/11/2020 dalle 17.00 alle 18.30: VULNERABILITA’

Introduce: Gilberto Gerra: Responsabile "Prevenzione, Innovazione e Ricerca"
Dipartimento Assistenziale Integrato
Salute Mentale e Dipendenze Patologiche
AUSL di Parma
, in precedenza Direttore del Dipartimento Prevenzione della Droga e Salute delle Nazioni Unite

Relazione a cura di Valentina Molin: Dottore di ricerca in Sociologia applicata e Metodologia della Ricerca Sociale Da dieci anni svolge, in libera professione, attività formativa e d’indagine nell’area della prevenzione del disagio giovanile e delle dipendenze comportamentali e da sostanze. È autrice di diverse pubblicazioni su tali tematiche

Presentazione della collaborazione da parte dell’Università di Parma: Dolores Rollo docente di psicologia dello sviluppo e dell’educazione presso Università di Parma



Giovedì 26/11/2020 dalle 18.30 alle 20.00: RESILIENZA

Introduce: Gilberto Gerra

Relazione a cura di Annalisa Gatto: psicologa psicoterapeuta, esperta in psicologia scolastica e DSA, socia dell’Istituto di Psicoterapia del Bambino e dell’Adolescente



Giovedì 03/12/2020 dalle 17.00 alle 18.30: DIPENDENZA

Introduce: Gilberto Gerra

Relazione a cura di Maria Antonioni: direttrice Servizio Dipendenze Patologiche Parma



I WEBINAR SARANNO SULLA PIATTAFORMA ZOOM. Agli iscritti verrà inviata mail con il link al quale connettersi

VERRA’ EFFETTUATA ANCHE UNA LIVE SU TWITCH per chi non facendo parte del personale insegnanti sarà comunque interessato agli argomenti trattati

L’idea alla base del progetto è l’attivazione di una rete territoriale composta dalla parte pubblica: scuole, istituzioni, Ausl, Università, e dall’associazionismo culturale e sportivo, avendo cura di coinvolgere anche la parte industriale ed economica del nostro territorio.

I webinar hanno il compito essenziale di presentare i concetti chiave alla base dei modelli di prevenzione con evidenze scientifiche che possono realmente aiutarci, facendo squadra, a migliorare le abilità dei nostri giovani.

Vogliamo consolidare le relazioni degli adolescenti con le varie componenti del mondo adulto facilitando l’instaurarsi di un forte coinvolgimento emozionale con la scuola e la comunità, al fine di rafforzare il senso di appartenenza, percepire il radicamento sociale e ridurre le conseguenze dell’esclusione sociale.

Il modello vuole stimolare le life skills degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado (chiaramente con modalità differenti per bambini, preadolescenti e adolescenti), in particolare l’abilità di coping, decision making e resistance skills.

Il fine ultimo è diminuire sensibilmente la percentuale di giovani e giovanissimi che sperimentano una dipendenza fornendo le scuole degli strumenti necessari per essere indipendenti nella prevenzione e agevolando la partecipazione dei giovani ad attività culturali e/o sportive o, in casi selezionati, il loro accesso precoce ai servizi.

Comitato organizzatore e tavolo tecnico:

RICCARDO LODI: project coordinator “S.O.L.E. Italia” e responsabile Sede centrale e sede a bassa intensità terapeutica c/o Comunità Betania di Parma

GILBERTO GERRA: Responsabile "Prevenzione, Innovazione e Ricerca "Dipartimento Assistenziale Integrato
Salute Mentale e Dipendenze Patologiche
AUSL di Parma

MARIA ANTONIONI: direttrice Sert Parma

ROSSANA CECCHI: direttrice dell’Istituto di Medicina Legale Unipr

DOLORES ROLLO: docente di psicologia dello sviluppo e dell’educazione Unipr

LICIA CAROSELLI: educatrice professionale Unità di strada AUSL Parma

DONATA TANIA VERGURA: docente di communication e digital marketing

PIER PAOLO ERAMO: dirigente Istituto comprensivo “Parma Centro”

ANDREA GROSSI: dirigente liceo scienze umane “A. Sanvitale” Parma

LAURA BRANCHETTI: docente di didattica della matematica Unipr

DAVIDE PONZI: docente di biologia applicata Unipr







 

Nessun commento:

Posta un commento